Nuove Eccellenze Italiane

16 SETTEMBRE 2012

Ferrari e Fratelli Tallia di Delfino si preparano per il decollo dall'aeroporto di Biella

Sabato 15 settembre, Fratelli Tallia di Delfino ha organizzato la seconda edizione di ‘Eccellenze Italiane', manifestazione che ha portato nuovamente nel biellese i Ferraristi e Maseratisti di tutto il nord Italia, oltre che i best player della moda internazionale, ospiti nello storico lanificio di Strona.

"Anche quest'anno abbiamo cercato di valorizzare il più possibile il territorio biellese – dice Giorgio Marcarino, direttore commerciale e marketing di Fratelli Tallia di Delfino – portando le più famose auto del mondo prima nel nostro sito produttivo e poi all'aeroporto di Biella".

Gli importanti ospiti del mondo fashion e i piloti Ferrari e Maserati sono stati accolti alle ore 11,00 presso lo stabilimento Fratelli Tallia di Delfino per le operazioni di accredito e registrazione. Alle ore 13,00 circa, si sono trasferiti in carovana lungo le strade biellesi con destinazione l'aeroporto di Cerrione, dove piloti e invitati Fratelli Tallia di Delfino si sono accomodati all'interno degli hangar aeroportuali per pranzare insieme.  A partire dalle 14,30, sono iniziate le prove di ‘toboga' e ‘top speed' nei circuiti studiati all'interno dell'aeroporto.

Le misurazioni relative alla prova ‘top speed' sono state compiute dalla polizia stradale che, grazie ad alcuni autovelox, ha fissato le velocità istantanee di ciascun pilota: "Ci piace molto l'idea di associare i responsabili delle più grandi griffe di abbigliamento italiano ed estero – continua Marcarino - con i leader assoluti nel mondo dei motori, il tutto in un contesto 100% biellese. Il divertimento certamente non è mancato, visto che i driver si sono lanciati a oltre 230 km/h sulla lunga lingua d'asfalto normalmente impiegata per l'atterraggio degli aerei a Biella".

Il sodalizio Fratelli Tallia di Delfino con i più grandi dealer europei di Ferrari e Maserati, quali Rossocorsa e Forza, era già pienamente riuscito lo scorso anno, portando prima a Strona e poi a Oropa una quarantina di auto del cavallino e del tridente, snodandosi lungo la storica statale Biella-Oropa.

Tutti gli invitati dopo la premiazione hanno potuto effettuare voli in aereo e in elicottero sopra i cieli biellesi impiegando i velivoli dell'AeroClub Biella: "Non volevamo fosse solo un incontro dei migliori specialisti della moda maschile internazionale con il solo scopo di visitare la nostra fabbrica e avere un primo approccio alla collezione A/I 2013. – conclude Marcarino – Bensì, ci tenevamo a coinvolgere le attività più rappresentative del nostro territorio per valorizzarlo il più possibile e crediamo che Discover Biella e le nostre montagne siano il giusto vettore".